Napoli, controlli alla movida tra Posillipo e Coroglio: 16enne beccato con coltello, denunciati 5 ‘furbetti’

Napoli, controlli alla movida tra Posillipo e Coroglio: 16enne beccato con coltello, denunciati 5 ‘furbetti’

I “furbi” volevano oltrepassare impuniti l’ingresso della ZTL di Nisida coprendo le targhe dei loro scooter


NAPOLI – Siamo a Posillipo e i Carabinieri della compagnia di Bagnoli sono impegnati nei controlli alla movida come accade ogni fine settimana. Ci sono tantissimi ragazzi e molti sono minorenni, tra questi anche un incensurato del Rione Alto. Il ragazzo ha 16 anni e insieme ad altri amici è sulle rampe di Sant’Antonio. È l’1:30 quando i Carabinieri li controllano. Nelle tasche del giovane lo status symbol del momento quanto mai sbagliato: un coltello a farfalla dalla lama lunga 10 centimetri.
Denunciato per porto abusivo di armi, il minore è stato affidato ai genitori. Quell’arma capace di uccidere è stata sequestrata.

Altri controlli e altrettanti comportamenti illeciti. I Carabinieri, impegnati anche nei locali notturni di via Coroglio, hanno denunciato per “occultamento di targa” 5 persone. I furbi volevano oltrepassare impuniti l’ingresso della ZTL di Nisida coprendo le targhe dei loro scooter e delle loro auto per evitare la multa salata. Sono tornati a casa con una denuncia a piede libero e quindi un processo che tra spese legali e avvocati costerà molto di più.  Nella stessa zona i militari hanno sanzionato un parcheggiatore abusivo e segnalato alla Prefettura 4 ragazzi perché assuntori di droga.