Napoli, derubati soccorritori dell’ambulanza dopo aver soccorso positivo al Covid

Napoli, derubati soccorritori dell’ambulanza dopo aver soccorso positivo al Covid

Dopo circa un’ora e mezza di intervento, i soccorritori hanno fatto l’amara scoperta


NAPOLI – Brutto episodio quello che si è verificato ai Quartieri Spagnoli di Napoli, dove, nella giornata di ieri 27 giugno, intorno alle ore 18:09 circa, l’equipaggio di una ambulanza è stato derubato da alcuni malviventi i quali hanno asportato oggetti personali di alcuni sanitari.

I FATTI

I sanitari del 118 dopo essersi recata in Vico Rosario di Palazzo ai Quartieri Spagnoli per soccorrere un paziente positivo al Covid19 sono stati derubati. A segnalare l’accaduto è stato Manuel Ruggiero presidente dell’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che ha dichiarato quanto segue: “Complimenti ai ladri, questo furto vi fa davvero onore!

I ragazzi ai quali avete rubato gli oggetti personali lavorano 12 ore per circa 50 euro. È successo oggi pomeriggio, alle ore 18.09 l’ambulanza 118 del Chiatamone è intervenuta presso Vico Rosario di Palazzo a Napoli per un paziente covid. L’equipaggio è stato impegnato per diversi minuti a casa del paziente; rientrati in ambulanza alle ore 19.30, hanno fatto l’amara scoperta: scomparsi dal mezzo di soccorso il cellulare dell’autista soccorritore e lo zaino dell’infermiere. Non bastavano le aggressioni, adesso anche vittime di furti. L’equipaggio ha sporto regolare denuncia” .