Pozzuoli, Guarda costiera e carabinieri in azione sul litorale flegreo: denunce e sequestri alle “Monachelle”

Pozzuoli, Guarda costiera e carabinieri in azione sul litorale flegreo: denunce e sequestri alle “Monachelle”

I controlli si intensificheranno anche nei prossimi giorni per consentire ai tanti utenti del mare che ogni anno affollano le spiagge puteolane di poter usufruire liberamente di un bene pubblico


POZZUOLI – L’estate è alle porte e proseguono i controlli lungo il litorale flegreo per contrastare l’abusivismo demaniale e i reati ambientali. I carabinieri della stazione di Pozzuoli, insieme ai militari della Guardia Costiera locale stanno monitorando
ormai da diversi mesi, le svariate attività turistico-ricreative e diportistiche disseminate lungo la costa.

Nei giorni scorsi il titolare di un’associazione velica è stato denunciato per aver installato, senza alcuna autorizzazione, pedane di legno, servizi igienici, depositi, spogliatoi e una vasca di accumulo di liquami interrata. Tutto questo nella propria area in concessione sulla spiaggia delle monachelle, in località Lucrino. Circa 3500 metri quadrati sono stati sequestrati

Poco distante, carabinieri e Guardia Costiera hanno sequestrato ad una società di nautica una pedana in legno e un pontile abusivi. Sigilli a circa 160 metri quadrati di struttura. L’amministratore unico è stato denunciato.

I controlli si intensificheranno anche nei prossimi giorni per consentire ai tanti utenti del mare che ogni anno affollano le spiagge puteolane di poter usufruire liberamente di un bene pubblico, spesso afflitto da occupazioni illecite e abusivismi di ogni genere. Dall’inizio della campagna congiunta Carabinieri e Guardia Costiera sono state già denunciate 30 persone, soprattutto per reati inerenti lo sfruttamento illecito delle aree demaniali marittime.