Rapina a mano armata ai danni di noto titolare di bar casertano: arrestato un 52enne

Rapina a mano armata ai danni di noto titolare di bar casertano: arrestato un 52enne

L’imprenditore fu aggredito mentre si stava recando in un istituto di credito per depositare l’incasso del giorno


NEL CASERTANO – Lo scorso 4 giugno la Polizia di Stato di Caserta ha eseguito un’Ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di G.F., classe 1961, residente in Provincia di Napoli, pregiudicato, ritenuto responsabile di rapina a mano armata in concorso, ai danni di un imprenditore, titolare di un bar con sede in Provincia di Caserta.

Il provvedimento restrittivo è stato emesso all’esito di una indagine, avviata immediatamente dopo la commissione del delitto, delegata da questa Procura della Repubblica alla Squadra Mobile di Caserta. L’attività investigativa ha preso le mosse da una rapina commessa il 7 Gennaio 2022, quando la vittima, mentre si recava presso la filiale di un Istituto di credito in Capodrise per depositare l’incasso del bar da lui gestito, veniva avvicinato da un soggetto travisato che lo aggrediva per sottrargli il borsello contenente denaro, venendo poi agevolato da un complice che esplodeva alcuni colpi d’arma da fuoco, allo scopo di intimidirlo ed indurlo a cessare ogni resistenza. Dopo aver sottratto la somma di denaro, i due fuggivano a bordo di un’autovettura condotta da un terzo soggetto.

Personale della Squadra Mobile di Caserta, intervenuto sul posto, avviava immediatamente le investigazioni, attraverso la quale era possibile acquisire gravi indizi di reità nei confronti di G.F., quale autore materiale del reato. L’indagato, da ritenersi innocente fino a sentenza irrevocabile, è stato rintracciato presso il suo domicilio in Provincia di Napoli e, dopo gli atti di rito, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, è stato condotto presso il carcere di Napoli Poggioreale.