Ricattava la ex minacciandola di diffondere video intimi: emesso divieto d’avvicinamento

Ricattava la ex minacciandola di diffondere video intimi: emesso divieto d’avvicinamento

L’uomo usava addirittura inviarle foto di riti e immagini sataniche al fine di intimorirla


NAPOLI – Nella serata del 17 giugno militari appartenenti alle Stazioni Carabinieri di Fuorigrotta e di Bacoli, hanno dato esecuzione all’ordinanza cautelare che disponeva il divieto di avvicinamento alla persona offesa nei confronti di un trentasettenne napoletano, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – IV Sezione Indagini “Violenza di genere e tutela delle fasce deboli della popolazione”  .

L’indagato è ritenuto gravemente indiziato di atti persecutori e diffusione illecita di immagini e video a contenuto sessualmente esplicito ai danni di una donna con la quale aveva intrattenuto una stabile relazione affettiva durata circa diciassette anni e conclusasi lo scorso aprile; l’indagato, non rassegnandosi alla mancanza di risposte della p.o. e alla scelta della donna di troncare definitivamente la loro relazione  ha assunto nei confronti della stessa un atteggiamento non solo ossessivo e sempre più petulante, bensì anche minaccioso, aggressivo e inquietante.

Le condotte contestate hanno creato nella parte offesa un perdurante stato di ansia e paura, generando timore per la propria incolumità in quanto l’uomo, animato da un forte sentimento di gelosia, l’aveva minacciata più volte di morte, altresì molestandola telefonicamente con l’invio di foto raffiguranti riti e immagini sataniche al fine di intimorirla, nonché contattando i familiari della vittima e i colleghi di lavoro, ai quali inviava messaggi offensivi e intimidatori.