Ritrovamento choc nel Napoletano, cadavere rinvenuto in un sacco di plastica: arrestato l’assassino

Ritrovamento choc nel Napoletano, cadavere rinvenuto in un sacco di plastica: arrestato l’assassino

Le indagini proseguono per raccogliere ulteriori indizi che possano far piena luce sul caso


SCISCIANO – Per delega del Procuratore della Repubblica di Nola, si comunica quanto segue. Il 18 giugno, il Gip dei Tribunale di Nola ha convalidato il fermo emesso dal PM del Tribunale di Nola, eseguito dai militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna e della Stazione di San Vitaliano nei confronti di SITARIU Florin, 48enne rumeno, gravemente indiziato dell’omicidio del connazionale 54enne, Georghe PARASCHIV, rinvenuto cadavere nella campagne di Scisciano il 4 giugno scorso, occultato all’interno di sacchi di plastica e legato. Le investigazioni hanno consentito di documentare, anche attraverso i numerosi filmati di videosorveglianza acquisiti nel corso delle indagini, che il SITARIU, dopo essere stato in un negozio di Nola insieme a Georghe PARASCHIV, il 2 giugno si era recato in compagnia della vittima presso la propria abitazione a Scisciano alla guida di uno scooter a lui in uso. Nelle prime ore del 3 giugno il fermato, dopo aver legato il cadavere e averlo riposto in una busta in plastica, si è disfatto della salma trasportandola a bordo dello scooter, abbandonandola su un terreno del Comune di Scisciano, dove poi è stato ritrovato il cadavere. Le indagini proseguono per raccogliere ulteriori indizi che possano far piena luce sul caso.

Dal video diffuso dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, si vede l’uomo a bordo di uno scooter trasportare il corpo del 54enne senza vita.