Rubò Gratta e vinci da 500mila euro alla vecchietta: condannato il tabaccaio di Materdei

Rubò Gratta e vinci da 500mila euro alla vecchietta: condannato il tabaccaio di Materdei

Scutellaro disse di aver agito su indicazione di “voci che sentiva nella testa”


NAPOLI – E’ stato condannato a 5 anni di carcere il tabaccaio che l’anno scorso anno rubò un gratta e vinci da 500mila euro ad una donna di 69 anni a Materdei, al centro storico di Napoli. Era il 2 settembre del 2021 quando Gaetano Scutellaro, tabaccaio di 58 anni rubo il tagliando vincente e scappò a bordo del suo scooter. Oggi, a circa un anno di distanza dalla vicenda, è arrivata la sentenza emesse dal giudice Emilia Di Palma del Tribunale di Napoli. L’uomo è stato condannato a 5 anni di reclusione ed al pagamento di una multa da 3.200 euro.

Una vicenda “tragicomica” per il pm Enrica Parascandolo, che aveva chiesto 6 anni e una multa di 5mila euro. Secondo il sostituto procuratore, il comportamento di Scutellaro è stato caratterizzato da consapevolezza, spregiudicatezza e da mancanza di una qualunque forma di pentimento. Il tabaccaio avrebbe perseguito “…un diabolico disegno criminoso volto ad assicurarsi il profitto del delitto”.

A Scutellaro sono contestati il tentativo di estorsione per la richiesta di ritirare la denuncia fatta al nipote della vittima e il furto aggravato del biglietto vincente. Negli scorsi mesi era stata messa in dubbio, con una perizia, la capacità di intendere e di volere del “tabaccaio”. Scutellaro disse di aver agito su indicazione di “voci che sentiva nella testa”. Ma una seconda consulenza ha negato questa tesi. Per il pm, il tabaccaio sarebbe stato afflitto da alcune patologie nel 1991, ma nel 2021 avrebbe agito in piena consapevolezza.