Sparatoria in strada dopo Italia-Spagna, la sentenza: 18enne condannato a 7 anni di carcere

Sparatoria in strada dopo Italia-Spagna, la sentenza: 18enne condannato a 7 anni di carcere

Oggi la richiesta del Tribunale dei Minori: la sentenza è attesa per il 1° luglio, a quasi un anno dalla folle notte di viale Italia


AVELLINO – La Procura ha chiesto 7 anni di carcere per il 17enne che aveva partecipato alla sparatoria su viale Italia, ad Avellino, dopo la vittoria del campionato europeo.

I fatti avvenerò nella notte tra il 6 e il 7 luglio, al termine della vittoria della partita Italia- Spagna, semifinale degli Europei 2020. Quegli spari furono confusi, dai tifosi, come fuochi d’artificio per la vittoria del match, ma in realtà si trattava di altro. Rimasero feriti in 3 e fortunatamente senza gravi lesioni. Furono trasportati  all’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino.

Furono arrestati padre e figlio,  Ciro Casanova 55enne e il figlio, all’ora, 17enne. Oggi la richiesta del Tribunale dei Minori: la sentenza è attesa per il 1° luglio, a quasi un anno dalla folle notte di viale Italia.