Tragedia familiare: prende a martellate la moglie, poi, credendola morta, si uccide

Tragedia familiare: prende a martellate la moglie, poi, credendola morta, si uccide

La follia sarebbe stata causata dalla gelosia dell’uomo e dal desiderio della moglie di separarsi


ANCONA – Si sarebbe ucciso l’uomo di 52 anni che ha preso a martellate la moglie, 51enne, ora ricoverata in ospedale: la lite era avvenuta questa mattina intorno alle 6, nell’abitazione dei coniugi, entrambi moldavi, in zona Santa Maria a Filottrano, in provincia di Ancona. A causarla, da quanto si apprende, la gelosia dell’uomo e il desiderio della moglie di separarsi. Sono stati i vicini di casa a dare l’allarme, dopo aver visto la donna sanguinante chiedere aiuto per strada. Dopo, credendola morta, è fuggito e si è suicidato.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e la donna, che presentava profonde ferite alla nuca, è stata trasferita con l’eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette di Ancona; le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Quando sono arrivati i carabinieri l’uomo non era in casa: l’hanno trovato senza vita – da quanto si apprende – nel magazzino dell’azienda presso la quale lavorava come operaio.

FONTE: SKYTG24.IT