Tragedia in Campania, giovane cuoco trovato morto nella sua camera d’albergo

Tragedia in Campania, giovane cuoco trovato morto nella sua camera d’albergo

A fare la drammatica scoperta, i suoi colleghi


MARINA DI CAMEROTA – Dramma quello che si è consumato nella giornata di ieri, domenica 19 giugno 2022 a Marina di Camerota, in provincia di Salerno, dove Antonio Capone, cuoco di 30 anni, è stato ritrovato privo di vita all’interno della sua camera d’albergo; struttura nella quale il 30enne risiedeva e lavorava.

Secondo le testimonianze dei colleghi, il cuoco si trovava all’interno dell’hotel nonostante fosse il giorno di riposo ed è rimasto per molto tempo senza uscire. La circostanza ha insospettito i colleghi e intorno alle ore 14:00 sono entrati in camera ed hanno trovato il corpo del cuoco.

I carabinieri della locale stazione hanno effettuato i rilievi e hanno ascoltato le testimonianze dei colleghi e del titolare. Successivamente, secondo quanto riporta Fanpage, sul posto è arrivato il magistrato di turno della Procura di Vallo della Lucania e anche il medico legale che ha effettuato un primo esame sul cadavere per determinare con precisione la causa della morte del giovane ed ha disposto l’autopsia .

Il corpo è stato poi trasferito all’obitorio di San Luca di Vallo della Lucania dove si procederà con l’esame autoptico nei prossimi giorni.