Uccide la moglie a coltellate e poi fugge: l’assassino trovato morto nella sua autovettura

Uccide la moglie a coltellate e poi fugge: l’assassino trovato morto nella sua autovettura

Ieri sera la famiglia era stata avvistata in pizzeria, poi l’atrocità nella notte


NOVOLI (LECCE) – E’ stato trovato morto nella sua autovettura nel corso della mattinata di oggi, 19 giugno, Matteo Verdesca, l’uomo che questa notte ha ucciso sua moglie, Donatella Miccoli, 38 anni, per motivi ancora in corso d’accertamento. L’uomo, dopo aver colpito a morte la donna, è fuggito a bordo della sua autovettura, una Renault di colore bianco. Verdesca sarebbe andato a casa di sua madre a Veglie, paese in cui è nato, per poi allontanarsi facendo perdere le proprie tracce. La madre, a cui avrebbe detto “Ho fatto un casino”, avrebbe chiamato le forze dell’ordine per raccontare quanto accaduto.

La tragedia è accaduta a Novoli, in provincia di Lecce. Matteo Verdesca, marito di Donatella Miccoli, 38 anni, ha ucciso sua moglie a coltellate durante la notte, poco prima delle due. Matteo e Donatella erano sposati da nove anni e avevano 3 figli: il più grande, 19 anni, e poi una bimba e un altro piccolo maschietto. Per fortuna non erano in casa quando il loro papà ha ucciso la mamma. Una delle ultime fotografie pubblicate sul profilo Facebook di Donatella ritrae la loro famiglia felice e sorridente. «Vi amo», scrive lui. «Anche noi», risponde lei.