Uomo ucciso a Soccavo, era vicino ai Grimaldi: tensione tra parenti e Polizia sul luogo del ritrovamento

Uomo ucciso a Soccavo, era vicino ai Grimaldi: tensione tra parenti e Polizia sul luogo del ritrovamento

La pista battuta è quella della faida fra clan della malavita


SOCCAVO – Sparato in strada, così è morto Michele Della Corte, 66 anni. L’omicidio è avvenuto questa mattina intorno alle 7, nel quartiere di Soccavo, periferia ovest di Napoli. Della Corte è stato ucciso con diversi colpi di pistola che l’hanno raggiunto in via Grimaldi, zona Croce di Piperno, all’altezza del civico 80, vicino alla sua abitazione. Sul marciapiede, dove l’uomo si è accasciato, sono stati rinvenuti  i bossoli e ogive: almeno 10 i proiettili sparati, probabilmente da due persone, con due armi diverse, una calibro 7 e una 6,35. Subito sul posto sono accorsi i parenti. Momenti di tensione tra questi ultimi e le forze dell’ordine che impedivano di avvicinarsi al corpo del congiunto.

Sul caso indagano i carabinieri, ai quali l’uomo era già noto. La pista battuta è quella della faida fra clan della malavita: secondo quanto apprende l’AGI, Della Corte era vicino ai Grimaldi, e aveva tra i precedenti penali anche condanne per 416 bis (il reato di associazione mafiosa).