Choc a Frattamaggiore, uomo cosparso di benzina e dato alle fiamme: indagini in corso

Choc a Frattamaggiore, uomo cosparso di benzina e dato alle fiamme: indagini in corso

I fatti sono avvenuti mentre faceva una video chiamata a con la sua fidanzata


FRATTAMAGGIORE – Dato alle  fiamme mentre era faceva una video chiamata con la sua fidanzata. I fatti, come riportato da Il Mattino, sono avvenuti giovedì notte in viale Tiziano.

L’uomo, Nicola Lupoli, 36 anni, del posto, di professione “svuota cantine“,  cosparso di liquido infiammabile e dato alle fiamme mentre faceva una video chiamata a con la sua fidanzata. I primi a prestargli soccorso, alcuni passanti. L’uomo è stato trasportato in ambulanza al vicino ospedale San Giovanni di Dio. Qui i sanitari ne hanno deciso il ricovero presso il centro grandi ustionati, dapprima al Cardarelli e poi a quello di Bari. La fidanzata ha dichiarato agli agenti  del commissariato  di Frattamaggiore, come riportato da Il Mattino,  di aver notato un’ombra alle spalle del fidanzato, che in pochi secondi ha versato del liquidò infiammabile e poi appiccato le fiamme con un accendino. La polizia indaga a 360 gradi e le condizioni del ferito sono ritenute gravissime e in imminente pericolo di vita.