Era l’incubo dei turisti di Riccione, preso il ladro di orologi di valore: è un napoletano di 25 anni

Era l’incubo dei turisti di Riccione, preso il ladro di orologi di valore: è un napoletano di 25 anni

Il bottino parlerà di un orologio da 47mila euro e di una vittima


NAPOLI – Era l’11 agosto scorso e insieme ad altri 4 complici si era reso protagonista di una rapina a Riccione. Ora è in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria ed è stato arrestato dai Carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli centro. Si tratta di Giuseppe Di Matteo, 25enne dei Quartieri spagnoli già noto alle forze dell’ordine.
Partiti da Napoli, si erano mimetizzati tra la folla della movida romagnola per un solo obiettivo: orologi di valore. Il bottino parlerà di un orologio da 47mila euro e di una vittima – un turista straniero venuto in Italia con la moglie a passare le vacanze.

Le indagini dei Carabinieri coordinate dalla Procura del Tribunale di Rimini avevano permesso di identificare i 4 indiziati e le manette che sono scattate il 22 giugno scorso. Al blitz erano però fuggiti il 25enne e un altro complice ma i Carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Centro erano sulle sue tracce. Monitorata la sua abitazione e i luoghi principalmente frequentati, i militari lo stavano braccando. Trovato poco dopo la mezzanotte, il 25enne era a Piazza Trieste e Trento in discesa verso via San Carlo a bordo di un’auto guidata da un 30enne napoletano pluripregiudicato. I Carabinieri lo hanno riconosciuto e sono riusciti a bloccare il mezzo. Arrestato, l’uomo è stato trasferito in carcere mentre per l’autista dell’auto una denuncia a piede libero per il reato di favoreggiamento personale.

COMUNICATO STAMPA