Leclerc, l’orologio rapinato da tre napoletani: rivenduto in Spagna

Leclerc, l’orologio rapinato da tre napoletani: rivenduto in Spagna

Sarebbe stato rubato da malviventi napoletani che l’avrebbero svenduto ad un imprenditore spagnolo


NAPOLI / SPAGNA – Sarebbe stata una banda di tre ladri di origini napoletane a scippare, lo scorso aprile, un prezioso e personalizzato orologio da polso al pilota della Ferrari Charles Leclerc, vittima del furto con strappo nella Darsena di Viareggio. Lo scrive oggi il quotidiano Il Mattino, riferendo di indagini svolte da investigatori della questura partenopea.

I malviventi sarebbero ‘specialisti’ di colpi in trasferta, ma in questa occasione avrebbero scoperto solo dopo il furto di non poter piazzare facilmente l’orologio Richard Mille, fatto a mano e recante la firma di Leclerc riprodotta a mo’ di serigrafia sulla cassa. Proprio questo elemento li avrebbe costretti a ‘svendere’ il pezzo: l’ipotesi, non confermata, è che sia stato venduto a un imprenditore spagnolo per un decimo del suo valore, circa 200mila euro. I tre malviventi risultano attualmente ancora liberi, in attesa di ulteriori sviluppi delle indagini.