Napoli, arrivano le telecamere in quartiere. L’annuncio del Ministro Lamorgese

Napoli, arrivano le telecamere in quartiere. L’annuncio del Ministro Lamorgese

La responsabile del Viminale ha annunciato la futura installazione di videosorveglianza anche in altri quartieri


NAPOLI – “Per Napoli abbiamo la massima attenzione. Abbiamo finalmente firmato il contratto con Telecom per la manutenzione della videosorveglianza e partiremo a mettere le telecamere nella zona di Forcella”

Lo ha detto il ministro degli interni Luciana Lamorgese a Napoli, a margine del “Premio Ammaturo – Legalità Città di Napoli”.
    “Questo passo – ha detto Lamorgese – secondo me andrà a incidere positivamente nella sicurezza della nostra città, dico nostra perché mi sento un po’ napoletana”. La responsabile del Viminale ha annunciato la futura installazione di videosorveglianza anche in altri quartieri come Ponticelli, progetti che “verranno presto decisi”. Lamorgese ha ribadito il suo impegno per Napoli, che vive una recrudescenza di fenomeni violenti specie sul versante giovanile: “Oggi sono un’altra volta qui – ha detto – come qualche giorno fa ero stata in Prefettura. Abbiamo fatto il punto della situazione con il Prefetto. Sappiamo come sia molto importante la videosorveglianza della città, sia per le indagini investigative che per gli interventi preventivi. Dopo la mia ultima visita ho attivato immediatamente la Telecom perché potesse riattivare i contratti di manutenzione della videosorveglianza, arrivando a firmare il contratto”. Quanto alla richiesta del sindaco Manfredi di aumentare il numero di agenti in città, “ci siamo sentiti, siamo in perfetta sintonia su tutto e noi daremo il massimo. Su questo argomento troveremo l’equilibrio giusto tra le esigenze del Comune e le disponibilità del Ministero dell’Interno che sta lavorando anche per un ampliamento della pianta organica”.