Napoli, feriscono coetanei a calci, pugni e bottigliate: 3 minorenni finiscono in comunità

Napoli, feriscono coetanei a calci, pugni e bottigliate: 3 minorenni finiscono in comunità

Una delle vittime ha subito lesioni agli arti ed al busto giudicate guaribili in giorni 8 mentre l’altra è stata colpita al volto subendo la frattura di tutti gli incisivi centrali


NAPOLI – Per delega del Procuratore della Repubblica per i Minorenni di Napoli si comunica (nel rispetto dei diritti degli indagati, da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino a definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) quanto segue:

Nella giornata odierna personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura del collocamento in comunità nei confronti di L.M.F di anni 17, G.I. di anni 16 e A.P. di anni 17 per il reato di lesioni gravi aggravate.

Il 9 gennaio 2022 nella zona della movida del centro storico, precisamente in Via Mezzocannone, nei pressi di un luogo di ritrovo di giovanissimi, due diciassettenni sono stati aggrediti brutalmente per futili motivi.

Le vittime sono state colpite con calci, pugni e con una bottiglia di vetro.

Una delle vittime ha subito lesioni agli arti ed al busto giudicate guaribili in giorni 8 mentre l’altra è stata colpita al volto subendo la frattura di tutti gli incisivi centrali superiori ed inferiori con prognosi superiore ai 40 giorni, nonché con l’indebolimento permanente dell’organo della masticazione.

All’esito dell’attività investigativa è stata ricostruita la dinamica dei fatti e sono stati raccolti numerosi elementi a carico degli indagati.