Nuvoletta ucciso dal clan dei casalesi, oggi ricorre il 40° anniversario: la cerimonia

Nuvoletta ucciso dal clan dei casalesi, oggi ricorre il 40° anniversario: la cerimonia

Nell’anniversario della morte del giovane carabiniere, il senatore Santillo ha dichiarato: “Se oggi siamo più forti lo dobbiamo anche a questi uomini”


CASAL DI PRINCIPE – Sono passati 4o anni dalla morte del Carabiniere Salvatore Nuvoletta. Il carabiniere che fu assassinato il 2 luglio 1982 dal clan dei casalesi nel suo paese natale a Marano.

Questa mattina si è tenuta la celebrazione  del 40° anniversario dall’uccisione. Per l’occasione presente anche il Senatore Agostino Santillo: “Ricordare i servitori dello Stato, caduti in nome della fedeltà all’adempimento del proprio dovere, è il segno che lo Stato non dimenticherà mai i propri uomini. Anche grazie a uomini come Salvatore Nuvoletta, vigliaccamente ucciso dal clan quando era ancora un giovane militare dell’Arma, i Carabinieri hanno svolto un ruolo fondamentale nell’affermazione dello Stato in questo territorio. Se oggi siamo più forti lo dobbiamo anche a questi uomini.”

Ha concluso: “La loro memoria deve indurci a non abbassare mai la guardia e a continuare l’opera di contrasto al male assoluto dei nostri territori”.