Parte dei suoi 3mila euro per corrompere un finanziere, arrestato

Parte dei suoi 3mila euro per corrompere un finanziere, arrestato

L’uomo aveva offerto parte dei soldi che aveva in cassa per convincerlo a lasciare parte degli indumenti che gli stavano sequestrando


NAPOLI – Ha offerto ai finanzieri 430 dei 3mila euro che aveva in cassa per convincerli a lasciargli parte degli indumenti che gli stavano sequestrando: è successo nel quartiere Vicaria-Mercato di Napoli dove a finire in manette è stato un pachistano che nella sua abitazione aveva messo in piedi un vero e proprio atelier del falso.

I militari del Gruppo Pronto Impiego di Napoli hanno trovato ben 43mila “pezzi”, tra capi d’abbigliamento e occhiali da sole, finemente contraffatti e verosimilmente provenienti dalla Turchia la cui produzione del falso è classificata tra le più fedeli all’originale (Nike, Louis Vuitton, Adidas, Fila, Valentino).