Portano via l’Atm ma i Carabinieri li inseguono: refurtiva recuparata. In manette 21enne di Giugliano

Portano via l’Atm ma i Carabinieri li inseguono: refurtiva recuparata. In manette 21enne di Giugliano

L’uomo, insieme ad altri, ha caricato il “bancomat” su un furgone, risultato rubato a Pozzuoli e sequestrato


SORRENTO – Siamo a Sorrento e sono le 3. Nottata tranquilla per i tanti cittadini e turisti che affollano la bellissima zona costiera fino alla segnalazione che arriva al 112: “Stanno rubando l’Atm di via degli aranci 254”. La gazzella della sezione radiomobile della locale compagnia interviene e trova un uomo – insieme ad altri – che ha appena caricato il “bancomat”, sradicato pochi istanti prima, su un Fiat Ducato. Fuggi-fuggi generale ma un uomo rimane lì ed è alla guida del furgone.

Nasce l’inseguimento per diversi chilometri e si arriva fino alla “panoramica” di Castellammare di Stabia dove arriva anche un’altra gazzella in supporto. La statale era intasata nonostante l’ora e si doveva attendere il momento giusto per intervenire. Il fuggitivo è braccato e decide di scendere dal mezzo. I militari lo rincorrono e riescono a bloccarlo dopo una breve colluttazione. Si tratta di un 21enne residente nel campo rom Costigliola di Giugliano in Campania.

Il furgone è risultato rubato il 28 luglio scorso a Pozzuoli ed è stato sequestrato. Il mezzo è stato sottoposto a precisi accertamenti tecnici volti a evidenziare eventuali tracce utili per le indagini. Rinvenuto anche l’Atm con all’interno il denaro, 30mila euro. E’ stato tutto riconsegnato al legittimo proprietario. L’arrestato – che risponderà dei reati di furto aggravato e resistenza – è in attesa di giudizio mentre è caccia ai suoi complici.