Sorrento, disturba in hotel e aggredisce gli agenti sputandogli addosso: donna cinese in manette

Sorrento, disturba in hotel e aggredisce gli agenti sputandogli addosso: donna cinese in manette

La donna continuava a ripetere la parola “Omicron” durante l’aggressione


SORRENTO – Questa notte i Carabinieri dell’aliquota radiomobile di Sorrento hanno arrestato una donna di origini cinesi del 76, Bokhary Amina Mariam. Era in costiera, ospite di un hotel di Sorrento. I militari sono stati allertati perché la 46enne aveva aggredito alcuni dipendenti della struttura. Alcuni clienti si erano lamentati in reception per i rumori molesti che provenivano dalla sua stanza. Quando il personale di servizio aveva chiesto di rispettare il riposo altrui la donna è andata in escandescenze e li ha colpiti. Ha poi aggredito anche i carabinieri, sputandogli addosso e ripetendo insistentemente “Omicron”. La 46enne è finita in manette ed è ora in attesa di giudizio. La donna, conosciuta ad Hong Kong per appartenere ad una nota famiglia benestante, era stata arrestata anche nel 2019 a seguito di una denuncia di aggressione da parte dei suoi genitori.