Tragedia nel casertano: insegue scippatore e muore colpito da infarto

Tragedia nel casertano: insegue scippatore e muore colpito da infarto

Borrelli: “Ci stringiamo al dolore della famiglia. Carlo era un uomo devoto al lavoro e dalla parte della giustizia”


SANTA MARIA CAPUA VETERE – Carlo Palma,  dipendente della Direzione Fabbricati Viaggiatori di Rfi, è deceduto all’età di 62 anni, colto da infarto dopo aver tentato di inseguire uno scippatore che aveva appena strappato il telefono cellulare dalle mani di una ragazza appena scesa dal treno.

 “Ci stringiamo al dolore della famiglia di Carlo che ci ha lasciati compiendo un gesto nobilissimo. Queste sono le persone che stimo e ammiro, devote al proprio lavoro, con un altissimo senso del dovere e della giustizia.

È triste dover pensare che ci abbia lasciato per colpa di un delinquente da quattro soldi, ma è anche la dimostrazione che esistono tante, tantissime, persone per bene pronte a dare tutto, anche la vita, per aiutare il prossimo e costruire un mondo migliore”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli commentando l’accaduto.

COMUNICATO STAMPA