A fuoco lo yacht di Paolo Scudieri al largo di Formentera

A fuoco lo yacht di Paolo Scudieri al largo di Formentera

A bordo nove passeggeri e sette membri dell’equipaggio


FORMENTERA – Un incendio a bordo, lo yacht che va in fiamme. Durante il suo primo viaggio. E’ andato distrutto così Aria SF, 45 metri di lunghezza, a Cala Saona, costa ovest di Formentera, isole Baleari.

L’imbarcazione era di proprietà di Paolo Scudieri, patron del gruppo Adler. A bordo nove passeggeri e sette membri dell’equipaggio, tutti illesi. Lo yacht – valore stimato 25 milioni di euro – aveva lasciato i cantieri dell’italiana ISA Yachts appena un mese fa: a settembre avrebbe debuttato al Cannes Yacht Festival. scrive il sito specialistico Superyacht Times. Aveva a bordo una piscina, cinque camere da letto e una palestra.

Al momento ignote le cause dell’incendio: il primo allarme sarebbe scattato intorno alle 17 di giovedì. I membri dell’equipaggio inizialmente hanno provato a sedere le fiamme, operazione impossibile: così hanno lasciato l’imbarcazione. Il gruppo Adler – fondato a Napoli da Achille Scudieri nel 1956 – oggi è il primo produttore italiano di imbottiture per veicoli: sistemi per il comfort acustico e termico e rivestimenti e pannelli per portiere e tappeti interni. Paolo, classe 1960, laureato in ingegneria industriale all’Università di Basilea, guida una realtà internazionale con 64 stabilimenti e più di 15mila dipendenti per un fatturato superiore a 1,5 miliardi. Dopo essere stato membro della giunta nazionale di Confindustria, è stato nominato Cavaliere del Lavoro e nel 2013 è stato insignito del Premio Leonardo Qualità Italia dall’allorea presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.