Camorra, sfuggì a un blitz a Pianura: arrestato a Marano

Camorra, sfuggì a un blitz a Pianura: arrestato a Marano

L’uomo è stato identificati durante i controlli


NAPOLI – La Squadra Mobile e il commissariato San Paolo hanno arrestato a Marano, in provincia di Napoli, Antonio Carillo, 31 anni, ritenuto dagli inquirenti elemento di vertice dell’omonimo clan. Il 31enne era sfuggito a un blitz scattato nel quartiere Pianura del capoluogo, lo scorso 14 luglio.

Gli investigatori da allora tenevano sotto controllo amici e parenti del fuggitivo. I poliziotti lo hanno identificato e bloccato in un’abitazione: lui non ha opposto resistenza e non era armato. Il 14 luglio, nel quartiere periferico di Napoli, la Squadra Mobile, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha notificato due distinte ordinanze a indagati ritenuti legati al gruppo malavitoso guidato da Carillo, nipote dell’ex boss oggi “pentito” Pasquale Pesce, e un’altra nei confronti di elementi ritenuti appartenente al clan Calone-Marsicano-Esposito, rivale di Carillo.