Dodicenne ucciso mentre andava in bici, si costituisce il pirata della strada: “Non me ne sono accorto”

Dodicenne ucciso mentre andava in bici, si costituisce il pirata della strada: “Non me ne sono accorto”

Il ventenne è risultato negativo all’alcol test, mentre si attendono gli esami tossicologici


MILANO – Un dodicenne è stato travolto e ucciso in sella alla sua bicicletta la notte scorsa in via Bartolini alla periferia di Milano da un mezzo il cui conducente non si è fermato a soccorrerlo. Il ragazzo è morto sul colpo Il pirata della strada è stato individuato dagli agenti della Polizia locale di Milano che stanno valutando la sua posizione.

Il giovane che ha travolto e ucciso un dodicenne si è poi costituito dopo alcune ore, la scorsa notte a Milano, avrebbe sostenuto di non aver compreso quanto accaduto e di essere fuggito perché senza patente. Ventenne di origine marocchina, è risultato negativo all’alcol test, mentre si attendono gli esami tossicologici.

Non aveva mai conseguito la patente ed era alla guida di un’auto intestata a una società. Il padre della vittima, vedovo da un anno, era nel bar ristorante che gestisce in via Bartolini, nei pressi del quale è accaduta la tragedia. Il bambino è stato trovato a una ventina di metri dal punto dell’investimento.