Due piloti si addormentano a 11 mila metri di altitudine e mancano l’atterraggio

Due piloti si addormentano a 11 mila metri di altitudine e mancano l’atterraggio

Un esperto: “Incidente preoccupante”


NAZIONALE – Due piloti si sono addormentati profondamente a 11 mila metri di altitudine mancando la pista dell’aeroporto di Addis Abeba: la potenzialmente tragica leggerezza però si è risolta con un’inversione a “u” durata quasi mezz’ora e un atterraggio in sicurezza. Lo segnala il sito della Bbc citando una pubblicazione specializzata, l’Aviation Herald.

I controllori di volo avevano cercato di contattare i due piloti subito dopo che l’aereo dell’Ethiopian Airlines aveva superato il punto in cui avrebbe dovuto cominciare la discesa, ma invano. A svegliarli è stato solo un allarme del pilota automatico.

L’episodio è avvenuto il giorno di Ferragosto. Il Boeing 737 da 154 posti era decollato dall’aeroporto di Khartoum, in Sudan, e il volo verso la capitale della confinante Etiopia era di soltanto due ore. Il sito specializzato precisa che l’atterraggio è avvenuto 25 minuti dopo quello mancato. Un analista del settore aereo ha definito l’incidente “profondamente preoccupante”: “L’affaticamento del pilota non è una novità e continua a rappresentare una delle minacce più significative alla sicurezza aerea a livello internazionale”, ha twittato Alex Macheras.