Ennesima tragedia in strada, travolto e ucciso da un’auto mentre era in bici: Giovanni aveva solo 15 anni

Ennesima tragedia in strada, travolto e ucciso da un’auto mentre era in bici: Giovanni aveva solo 15 anni

Il 15enne è stato investito mentre chiacchierava con gli amici sul ciglio della strada


PORDENONE – Incidente mortale questa notte alle 2.30 a Porcia, in Friuli. Un’automobilista americana ha travolto un ragazzo di 15 anni, Giovanni Zanier, residente a Pordenone. Il ragazzino stava conducendo la propria bicicletta, a mano, lungo la pista ciclabile di via Lazio, nel quartiere di Sant’Antonio, a Porcia. L’auto condotta dalla ventenne americana della Base Usaf di Aviano, sopraggiungeva intanto dall’uscita di una rotatoria. Persa aderenza con l’asfalto, ha sbandato e ha colpito, da dietro, l’adolescente sbalzandolo in avanti di una decina di metri. Il ragazzino era in compagnia di due amici con i quali stava chiacchierando, e che sono invece rimasti miracolosamente illesi. Nel tremendo impatto anche la conducente ha riportato ferite ma molto lievi. È stata condotta in ospedale in codice verde.

La donna che era alla guida dell’auto che la notte scorsa ha investito e ucciso un quindicenne a Porcia (Pordenone) sarà arrestata per omicidio stradale. È quanto ha stabilito la Procura di Pordenone sulla scorta degli accertamenti dei carabinieri della locale Compagnia. È una giovane di 20 anni, militare statunitense in servizio alla Base Usaf di Aviano. La misura è stata decisa in base alla gravità delle conseguenze dell’incidente e non per altre motivazioni: la donna, infatti, si è subito fermata a soccorrere il ragazzino, poi, sotto choc, è stata portata in ambulanza all’ospedale di Pordenone. Qui è stata sottoposta agli accertamenti con l’etilometro, ma i risultati non sono ancora pervenuti agli investigatori. Come è prassi in questi casi, essendo la giovane incensurata sarà posta agli arresti domiciliari.