Falsi tamponi e certificati di vaccino per volo a Dubai: domiciliari per figlia del boss e suo marito

Falsi tamponi e certificati di vaccino per volo a Dubai: domiciliari per figlia del boss e suo marito

I due erano stato arrestati dalla Ps lo scorso 17 gennaio in aeroporto a Fiumicino


napoli

NAPOLI – Il Gup del Tribunale di Napoli Nord Fabrizio Finamore ha disposto gli arresti domiciliari per Maria Bosti, figlia del boss Patrizio Bosti, e per il marito Luca Esposito per i quali, dopo la fissazione per il 24 ottobre dell’inizio del processo con il rito abbreviato ha accolto la richiesta di affievolimento della misura cautelare del carcere.

La figlia ed il genero di Bosti, ritenuto il capo del cartello camorristico “Alleanza di Secondigliano” sono stati fermati lo scorso 17 gennaio dalla Polizia all’ aeroporto di Fiumicino mentre stavano per imbarcarsi su un volo per Dubai. Secondo gli investigatori, per poter salire sul volo diretto negli Emirati Arabi si Maria Bosti e Luca Esposito – difesi, rispettivamente, dagli avvocati Raffaele Chiummariello, e dagli avvocati Nicola Pomponio e Anna Maria Ziccardi – erano procurati – attraverso medici compiacenti – falsi certificati di avvenuta vaccinazione SARS-Cov-2 e falsi certificati di test molecolare con esito negativo.