Giovane muore a 29 anni cadendo dal quarto piano, gli amici: “E’ stato picchiato poi spinto”

Giovane muore a 29 anni cadendo dal quarto piano, gli amici: “E’ stato picchiato poi spinto”

La procura ha aperto un inchiesta e il PM di turno Giuseppe Rizzo, ha disposto gli esami autoptici e affidato le indagini ai Carabinieri


LIVORNO – Indagini in corso sulla morte di Denny Magina, il 29enne trovato in vin di vita e poi morto in via Giordano Burno, a Livorno. Secondo gli amici il giovane non si sarebbe tolto la vita, ma sarebbe stato picchiato e poi spinto già dal quarto piano dell’edificio, forse addirittura “lanciato” dai suoi assassini. Gli inquirenti non escludono nessuna pista.

Di certo c’è solo che il ragazzo è stato trovato in fin di vita, riverso sull’asfalto intorno alle 3 del mattino del lunedì 22 agosto dopo essere precipitato dal quarto piano. I soccorsi sono stati avvertiti da alcuni abitanti della zona che hanno avvertito il tonfo. Nonostante i sccorsi della Svs il giovane è morto qualche ora dopo il trasferimento all’ospedale. L’appartamento da cui è precipitato il giovane è una casa occupata in cui i vicini riferiscono “c’è sempre un grande via vai di gente”.

La procura ha aperto un inchiesta e il PM di turno Giuseppe Rizzo, ha disposto gli esami autoptici e affidato le indagini ai Carabinieri. Non si esclude nessuna pista, dal suicidio all’omicidio. Resta da accertare il motivo per cui si trovasse a quell’ora della notte nella casa occupata.

FONTE: ILMESSAGGERO.IT