Giugliano, auto vandalizzate nel parcheggio del centro commerciale: cittadini esasperati

Giugliano, auto vandalizzate nel parcheggio del centro commerciale: cittadini esasperati

“Al ritorno dallo shopping, in pieno giorno con vigilanza e telecamere, ho trovato il vetro dell’auto rotto e la macchina aperta”, ha raccontato una delle vittime


NAPOLI/GIUGLIANO –  I centri commerciali al giorno d’oggi rappresentano, con la loro vastità di scelta, una grandissima opportunità. Purtroppo, però, più per ladri che per le famiglie. I loro sterminati parcheggi con centinaia di auto incustodite, in attesa che i proprietari completino lo shopping, rappresentano una ghiotta occasione per gli specialisti dalla mano lesta che, dopo aver fatto dei sopralluoghi, designano le loro vittime a 4 ruote e dopo aver mandato in frantumi i vetri degli sportelli si introducono all’ interno degli abitacoli per portar via ciò che trovano. È un fenomeno che va avanti già da qualche anno.

Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli da tempo riceve segnalazioni sulla tematica e negli ultimi giorni ha ascoltato due testimonianze.

La prima proviene da Giugliano, dal centro commerciale Grande Sud:

“Al ritorno dallo shopping, in pieno giorno con vigilanza e telecamere, ho trovato il vetro dell’auto rotto e la macchina aperta. La vigilanza mi ha raccontato di aver individuato e seguito i ladri, che poi sono scappati. Mi hanno fatto un danno quantificato in circa 300€ da un’officina della mia zona per rubare soltanto 4 teli da mare. Non hanno preso nient’altro ma hanno messo la macchina “sottosopra”. Questo è il territorio dove viviamo, dove non si può stare sicuri neanche per fare un po’ di shopping.”.

La seconda proviene da le Porte di Napoli:

“Volevo segnalarle che ogni sera nel parcheggio incustodito del centro commerciale Le porte di Napoli vengono rotti i vetri di diverse macchine. L’altra sera capitato a me domani potrebbe capitare ad altre persone visto che è una cosa che succede tutte le sere. Tutto questo tra l’altro succede sotto gli occhi di diverse persone che girano e rigirano infatti quando io ero lì ad aspettare il carro attrezzi sono passate tante macchine e altrettante ne erano ferme con persone dentro, già da tempo.”.

“Denunciamo da tempo come il territorio sia in balia di delinquenti, ladri, vandali e violenti. I cittadini sono esasperati, non ne possono più. Una persona perbene per essere tranquilla e al sicuro dovrebbe quindi starsene a casa? No, nemmeno. Più volte abbiamo anche denunciato episodi di persone derubate nelle loro abitazioni mentre esse erano presenti o, addirittura, di gente aggredita in casa propria per futili motivi, per un parcheggio. La verità è che qui la parola sicurezza è diventata un’utopia e sempre più persone ora la cercano altrove, emigrando. Se non si vuole un esodo di massa le Istituzioni devono intervenire: più agenti per le strade, più controllo del territorio e pene più dure, soprattutto certe, per i criminali ed i delinquenti.”-ha dichiarato  Borrelli.