Giugliano, Chalet in fiamme: erano in due con una Punto. I proprietari: “Riapriremo in 7-10 giorni”

Giugliano, Chalet in fiamme: erano in due con una Punto. I proprietari: “Riapriremo in 7-10 giorni”

La solidarietà del sindaco Pirozzi: “Vicini agli imprenditori sani che nonostante tutto credono in questa terra”


GIUGLIANO – Dopo la paura di questa notte, quando lo Chalet del Centro di piazza Gramsci è stato preso di mira da ignoti che hanno mandato un’auto a schiantarsi contro la serranda dell’ingresso per poi appiccare un incendio, stamattina si contano i danni. A portare solidarietà, anche da parte di tutta l’amministrazione comunale, il sindaco Nicola Pirozzi. Intanto i proprietari fanno sapere che si sono già messi al lavoro per ripristinare il locale e riaprirlo entro 7-10 giorni.

L’agguato di stanotte è stato ripreso anche dalle telecamere interne del bar. In due – uno col casco integrale e l’altro col passamontagna – hanno fatto schiantare l’auto, una Fiat Punto di colore grigio, per poi riversare delle taniche di benzina sulla macchina e sulla parete del locale, per poi dare tutto alle fiamme e dileguarsi. Sulle motivazioni dell’atto, evidentemente intimidatorio, c’è ancora mistero: gli inquirenti sono al lavoro per stabilirne le cause e dare un volto ai colpevoli, utilizzando anche le immagini registrate dalle telecamere.

“La comunità di Giugliano si stringe attorno agli imprenditori dello Chalet – commenta il sindaco Pirozzi – Li chiamerò per incontrarli ed invitarli al Comune per una solidarietà che sia vera, concreta, percepita; una vicinanza che sia da esempio per tutti gli imprenditori sani che nonostante tutto continuano ad investire qui, continuano a credere in questa terra, la loro e la nostra terra, che va assolutamente bonificata dal cancro malavitoso”.