Ischia. “Voglio andare in discoteca”, ma in tasca ha un coltello e documenti falsi: 16enne nei guai

Ischia. “Voglio andare in discoteca”, ma in tasca ha un coltello e documenti falsi: 16enne nei guai

Nel corso della serata denunciata per guida in stato d’ebbrezza turista 44enne e segnalati 4 ragazzi per uso di stupefacenti


ISCHIA – Siamo entrati nel mese che probabilmente risulta il più impegnativo per i Carabinieri della compagnia di Ischia che però anche oggi si sono fatti trovare pronti. Controlli straordinari per i militari, che durante le operazioni volte al monitoraggio dei flussi turistici hanno denunciato due persone tra cui un minorenne.

Il controllo parte sin dal porto e i carabinieri stanno osservando i nuovi arrivi allo sbarco dell’aliscafo. Un ragazzo napoletano, ha appena compiuto 16 anni, desta sospetto. Vuole andare in discoteca ma i militari lo fermano. Perquisito, nelle tasche un coltello a serramanico di 22 centimetri e una carta di identità. Il documento è falso: riporta una data di nascita diversa. Dagli accertamenti effettuati i carabinieri comprendono che il ragazzo ha commesso un reato così grave per uno scopo davvero banale. Il 16enne per entrare in discoteca doveva essere maggiorenne e così aveva ideato questo escamotage. Il coltello, invece, portato per essere utilizzato all’occorrenza per difendersi da “malintenzionati”.  Il ragazzo in discoteca non è più andato e dovrà rispondere dei reati di possesso di armi od oggetti atti ad offendere e di possesso di documenti falsi o contraffatti. Carta di Identità e coltello sono stati sequestrati.

Nel corso della serata è stato denunciata per guida sotto l’influenza dell’alcool una turista 44enne e segnalati alla prefettura 4 ragazzi per uso di stupefacenti. Non sono mancati i controlli al rispetto del codice della strada: 29 le sanzioni per divieto di sbarco, per mancata revisione, sorpasso oltre la striscia continua, divieto di sosta, per patente scaduta, mancato utilizzo del casco e per uso del telefono cellulare durante la guida.