Lancia oggetti sulle auto sulla A1, fermato con il taser il 22enne

Lancia oggetti sulle auto sulla A1, fermato con il taser il 22enne

L’uomo avrebbe prima lanciato un sasso anche contro un treno Italo sulla linea che corre in questo tratto parallela all’autostrada


LODI – E’ stato bloccato con il taser l’uomo che questa mattina intorno alle 9:30 ha raggiunto lo spartitraffico fra le due carreggiate dell’A1 fra Lodi e Casalpusterlengo e ha iniziato a lanciare oggetti, colpendo diversi veicoli e costringendo a un blocco del traffico sul tratto autostradale. Contro di lui verranno contestati tre reati: attentato alla sicurezza dei trasporti, interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, di origine nordafricana e in stato di alterazione evidente, è stato portato in ospedale, sedato e dimesso. Ora si trova in una cella sicurezza della questura di Lodi dove resterà fino alla direttissima di domani mattina. Secondo il procuratore della Repubblica Domenico Chiaro, il suo è stato il “gesto di una persona alterata e solo con ulteriori approfondimenti se ne potrà sapere di più”. L’uomo avrebbe prima lanciato un sasso anche contro un treno Italo sulla linea che corre in questo tratto parallela all’autostrada. Per questo motivo, la circolazione dei convogli sulla linea Milano-Bologna è stata rallentata fino alle 10:20 con ritardi fino a 50 minuti per sette treni. Poi, secondo una prima ricostruzione, è andato al centro dell’autostrada e ha iniziato a lanciare oggetti e segnaletica stradale sulle auto, rompendo il parabrezza di una vettura e ferendo una donna con le schegge del vetro. All’arrivo della polizia, l’uomo ha minacciato di tagliarsi la gola con un taglierino. Immobilizzato con il taser, è stato portato via sotto scorta in ambulanza. Almeno una ventina i veicoli coinvolti dopo il primo impatto. Attualmente il traffico ferroviario sulla linea AV, come comunica Rfi, è ritornato regolare. E il treno è arrivato a destinazione.