Lavori edili abusivi sulle sponde del Garigliano, denunciato proprietario di un fondo

Lavori edili abusivi sulle sponde del Garigliano, denunciato proprietario di un fondo

Per l’intervento illecito nell’area di circa 480 mq era stata effettuata un’estirpazione della macchia mediterranea


NAPOLI – Stava iniziando a costruire probabilmente una strada senza alcun titolo edificatorio a poche decine di metri dalle sponde del fiume Garigliano, in una zona vincolata, ma è stato scoperto dai carabinieri d denunciato. E’ accaduto a Sessa Aurunca, nella località Sant’Agata, dove i militari della Stazione Carabinieri Forestale hanno scoperto un intervento abusivo di movimentazione e livellamento del terreno su un’area di circa 480 mq, con estirpazione della macchia mediterranea.

E’ così emerso, grazie anche al sopralluogo dei tecnici dell’Ufficio Ambiente e dell’Ufficio Tecnico del Comune di Sessa Aurunca, che non solo le opere violavano la norma della legge Galasso, ora trasfusa nel Codice dei beni culturali e paesaggistici, sul limite dei 150 metri per costruire, ma che non erano state mai autorizzate.