Mix di alcol e droga, Gabriele morto a 19 anni: lo hanno trovato riverso in un’aiuola

Mix di alcol e droga, Gabriele morto a 19 anni: lo hanno trovato riverso in un’aiuola

Al vaglio degli inquirenti le telecamere a circuito chiuso per ricostruire le ultime ore del giovane


GENOVA – Morto per un mix di alcol e droga, trovato riverso in un’aiuola. Gabriele Mantelli, 19 anni, è stato notato da alcuni passanti all’alba di sabato, la telefonata ai soccorritori e la corsa in ospedale: non ce l’ha fatta, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Gabriele è morto all’ospedale Evangelico di Voltri. Il 19enne è stato ritrovato agonizzante in un’aiuola dei Giardini Govi, a pochi metri dal frequentatissimo corso Italia, cuore della movida. Inizialmente i passanti hanno pensato stesse solo dormendo, ma quando hanno provato a svegliarlo hanno capito che la situazione era critica. Al loro arrivo, i sanitari lo hanno trovato in coma e portato prima al pronto soccorso del Galliera, da lì il trasferimento a Voltri. In ospedale, i medici hanno accertato una forte intossicazione da alcol ed è proprio il mix tra alcol e droga l’ipotesi formulata dagli inquirenti per la causa del decesso. Sarà ora l’autopsia a stabilire con certezza quanto accaduto.

Intanto le forze dell’ordine hanno acquisito le immagini delle telecamere a circuito chiuso della zona per cercare di ricostruire le ultime ore del ragazzo e capire se fosse da solo quando ha iniziato a stare male sia stato abbandonato in balìa del suo destino.