Napoli, bruciano 4 ettari di vegetazione all’interno delle terme di Agnano

Napoli, bruciano 4 ettari di vegetazione all’interno delle terme di Agnano

Borrelli: “Grande preoccupazione per incendi di fine estate, monitoraggio costante per fermare piromani”


 NAPOLI – E’ sotto controllo l’incendio scoppiato nell’area delle terme di Agnano, sono in corso azioni per effettuare la bonifica. Grazie all’intervento della Protezione Civile della Regione Campania, le fiamme sono state pressoché spente: il controllo è in atto per una eventuale possibile ripresa dei focolai.

“Siamo molto preoccupati per gli incendi che nelle ultime ore hanno colpito la città di Napoli. Lo scorso23 agosto una porzione della collina dei Camaldoli, come ogni anno, è andata in fumo, e solo la pioggia torrenziale che si è abbattuta sulla città ha evitato il peggio. Oggi, invece, a bruciare è la vegetazione all’interno delle terme di Agnano. Ben 4 ettari sono interessati dalle fiamme e sul posto, oltre ai mezzi di terra e agli uomini dei Vigili del Fuoco, è arrivato anche un canadair per velocizzare le operazioni di spegnimento. Siamo molto preoccupati per questi incendi di fine estate. Chiediamo che ci sia massimo monitoraggio soprattutto delle zone maggiormente esposte a rischio e che, con l’installazione di fototrappole e con l’utilizzo di drone, si riesca a risalire a eventuali piromani che hanno innescato gli incendi”. Questo quanto affermato dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.