Napoli, rapina borsello e cellulare ad una coppia di turisti: nei guai 30enne

Napoli, rapina borsello e cellulare ad una coppia di turisti: nei guai 30enne

I poliziotti, con il supporto di una volante dello stesso Commissariato, hanno raggiunto e bloccato, non senza difficoltà, il malvivente trovandolo in possesso del borsello contenente diversi documenti.


NAPOLI – Ieri mattina una pattuglia dei Falchi del Commissariato Decumani nel transitare in piazza Nicola Amore ha notato un uomo che stava seguendo una coppia di turisti fino a quando, giunto in piazza Guglielmo Pepe, dopo essersi avvicinato alle spalle di uno di essi, ha infilato la mano nel suo zaino impossessandosi di un borsello e di un cellulare; l’uomo, inoltre, ha ceduto nell’immediatezza il cellulare ad un complice che si è allontanato velocemente facendo perdere le sue tracce.
I poliziotti, con il supporto di una volante dello stesso Commissariato, hanno raggiunto e bloccato, non senza difficoltà, il malvivente trovandolo in possesso del borsello contenente diversi documenti.
L’uomo, un 30enne algerino con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per rapina impropria, mentre la refurtiva è stata restituita alla vittima.
Ancora, durante le fasi dell’intervento, gli operatori sono stati avvicinati da una persona la quale ha raccontato che, pochi giorni prima, era stata scippata del proprio cellulare e di averlo localizzato tramite un’applicazione in uno stabile di via Antonio Toscano.
Gli agenti, pertanto, hanno raggiunto l’edificio e, una volta entrati, hanno sorpreso un uomo uscire da un’abitazione con in mano il telefono segnalato; inoltre, hanno effettuato un controllo nell’appartamento dove hanno rinvenuto altri 33 cellulari ed uno smartwatch di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza.
Un 27enne ivoriano è stato denunciato per ricettazione, mentre il cellulare è stato restituito al legittimo proprietario.