Paura ad Amalfi: turista ubriaco si tuffa in mare, salvato in extremis da un vigile

Paura ad Amalfi: turista ubriaco si tuffa in mare, salvato in extremis da un vigile

Nel frattempo sul posto è giunta un’ambulanza del 118 a cui sanitari è stato poi affidato l’uomo trasferito per le cure del caso


AMALFI (SA) – Paura nella tarda serata di ieri ad Amalfi dove un turista straniero, visibilmente ubriaco, ha rischiato di annegare nello specchio di mare compreso tra la Darsena e il molo Pennello. L’uomo si è improvvisamente lanciato in mare dalla banchina adibita all’attracco del traffico privato con l’intento, verosimilmente, di raggiungere a nuoto il molo di fronte.

Ad un certo punto l’uomo, in evidente difficoltà, ha iniziato ad annaspare sotto lo sguardo atterrito di diversi curiosi che hanno immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto è giunto un agente della polizia municipale che senza perdere tempo si è spogliato della divisa e si è lanciato in mare per portargli aiuto.

Il maresciallo Stefano Pinto ha così raggiunto a bracciate la persona in mare, che si trovava nei pressi del campo di canoa polo alle spalle del parcheggio di piazza Flavio Gioia e lo ha tratto in salvo mentre un’imbarcazione in fase di attracco ha fornito supporto per il recupero del turista.

Nel frattempo sul posto è giunta un’ambulanza del 118 a cui sanitari è stato poi affidato l’uomo trasferito per le cure del caso presso il presidio ospedaliero di Castiglione di Ravello. Una serata movimentata, dunque, con un finale a lieto fine che senza la prontezza dell’agente avrebbe potuto avere un epilogo differente.

FONTE: ILMATTINO.IT