Prossima settimana, mutamento improvviso dell’Estate con effetti importanti: cosa accadrà

Prossima settimana, mutamento improvviso dell’Estate con effetti importanti: cosa accadrà

Il caldo africano potrebbe prendere una temporanea pausa


ITALIA – Mutamento improvviso dell’Estate. E’ questa la novità più importante appena emersa dagli ultimi aggiornamenti in vista della prossima settimana: già da lunedì 8 potrebbe arrivare una bella scossa dopo il lungo periodo di dominio anticiclonico con il ritorno dei temporali accompagnati anche dalla grandine su diverse regioni del nostro Paese.

Per capire le cause di questa svolta dobbiamo allargare il nostro sguardo all’intero scacchiere europeo: già dalla prossima Domenica la risalita dell’Anticiclone delle Azzorre verso latitudini settentrionali, fin verso la Scandinavia, innescherebbe di risposta la discesa di aria più fresca e instabile in quota in discesa dall’Europa nordorientale in direzione del bacino del Mediterraneo. Ecco quindi che già nel fine settimana aumenteranno tantissimo le probabilità di un primo break temporalesco specie sull’arco alpino e sulle regioni del Nord con grandine.

Il flusso di correnti più fresche proseguirà anche nei giorni successivi, dando il via ad una fase decisamente più movimentata dopo tante settimane di quiete atmosferica. Visti i forti contrasti termici tra l’aria preesistente, arroventata dai giorni precedenti, e quella nuova in arrivo, decisamente più fresca, non escludiamo il rischio di eventi meteo estremi con la possibilità pure di locali grandinate e colpi di vento; a maggior rischio saranno dapprima le regioni del Centro Nord e poi anche quelle del Sud, dove sono attesi tra Martedì 9 e Mercoledì 10 rovesci temporaleschi anche di forte intensità dapprima sulle zone interne, in estensione poi fin verso le coste. In questo contesto, le temperature subiranno una sensibile diminuzione, grazie ai venti dai quadranti settentrionali.

Poi, nella seconda parte della settimana, è previsto il rinforzo dell’alta pressione; se ciò dovesse venir confermato è lecito aspettarsi condizioni meteo decisamente più stabili e soleggiate con un nuovo aumento delle temperature.