Romolo ucciso a 46 anni da un brutto male, lascia la moglie e due figli

Romolo ucciso a 46 anni da un brutto male, lascia la moglie e due figli

“Un uomo meraviglioso e un lavoratore modello”, hanno scritto sui social


FRATTAMAGGIORE/CAIVANO – Romolo Santagata non ce l’ha fatta, il gigante buono della security campana ha lottato fino alla fine contro un brutto male che non gli ha lasciato scampo.  Nato a Frattamaggiore, era molto conosciuto anche a Caivano. Lascia la moglie e due figli.

Il ricordo dell’agenzia di vigilanza Prestige: “Il direttore Domenico Vergara e l’Istituto di Vigilanza Prestige tutto, si stringe attorno alla famiglia di Romolo Santagata, venuto a mancare dopo una lunga battaglia contro un brutto male. Un uomo meraviglioso e un lavoratore modello, un esempio per tutti noi. Riposa in pace, Romolo.”

“La gratitudine! E io ti sono grato… Grato di esserci sempre stato.. Grato di avermi sempre insegnato .. Grato di avermi sempre donato… Ti sono grato semplicemente perché te lo sei sempre meritato!! Come sarà adesso? Non lo so!!! Chi mi chiamerà la sera esclamando “mi, pass miezz a rotonda” E quei 10 minuti diventavano ore che sembravano 10 minuti!! Mi mancherai!! Mi mancherà tutto!! Mi mancherai tu!!! Perché mi mancherà un appoggio di cui avevo bisogno!!! Poche certezze ci sono nella vita,beh tu lo eri e lo sarai sempre e per sempre!!!! Vivrai in eterno nel ricordo che ho nel cuore!!! Sai quante risate adesso in paradiso!!! Ti immagino lì, all’ingresso, alla destra di San Pietro, nessuno proverà più ad entrare senza biglietto…. Buon viaggio fratellone”. E’ il ricordo di Domenico, un amico di Romolo.