Tragedia in montagna: Rebecca precipita nel vuoto e muore, aveva solo 28 anni

Tragedia in montagna: Rebecca precipita nel vuoto e muore, aveva solo 28 anni

Solo poche ore prima del drammatico incidente la 28enne aveva mandato dei messaggi a sua madre mostrandole dove si trovava e scrivendole che in quei luoghi si sentiva molto bene


NAZIONALE – Muore durante un’escursione in montagna. Rebecca Aretini aveva solo 28 anni e una passione per la montagna e le scalate che amava fare insieme al suo fidanzato. Proprio durante una di queste escursioni però la ragazza ha avuto un incidente ed è precipitata nel vuoto morendo. La giovane si trovava sulle Alpi Apuane, sul monte Macina, quando è scivolata cadendo nel vuoto per diversi metri.

A lanciare l’allarme al Soccorso Alpino è stato il fidanzato che con grandi difficoltà è riuscito a raggiungerla, rendendosi però subito conto che le sue condizioni erano molto gravi. Quando sul luogo sono poi arrivati i soccorsi, purtroppo, per Rebecca non c’era più nulla da fare. A causa delle nuvole basse l’intervento dell’elisoccorso Pegaso3 è stato non poco difficoltoso e le ferite di Rebecca erano troppo gravi.

Solo poche ore prima del drammatico incidente la 28enne aveva mandato dei messaggi a sua madre mostrandole dove si trovava e scrivendole che in quei luoghi si sentiva molto bene. «Era tornata da poco da un’escursione insieme al suo ragazzo dalla Valle d’Aosta», ha raccontato la donna, «quella sulle Apuane era l’ultima che dovevano compiere. Mi aveva inviato una foto delle montagne: mamma vedessi come è bello da quassù». Avrebbe poi dovuto chiamarla in serata, ma purtroppo non ha potuto farlo.

Rebecca viveva a Mercatale, in provincia di Firenze, insieme ai suoi genitori e ai due fratelli. Era una grande amante della natura e della montagna, un’altra sua grande passione erano gli animali. Ora sono in corso delle indagini per capire cosa sia successo. Il sentiero che stava percorrendo Rebecca con il compagno è definito uno dei più belli, ma anche dei più complessi delle Alpi Apuane.

FONTE: LEGGO.IT