Tragedia sfiorata nel napoletano, uomo accusa malore in strada: salvato da agente libero dal servizio

Tragedia sfiorata nel napoletano, uomo accusa malore in strada: salvato da agente libero dal servizio

Il poliziotto gli ha praticato un massaggio cardiaco che gli ha salvato la vita


TORRE DEL GRECO – Tragedia sfiorata poco fa a Torre del Greco dove un uomo di 70 anni colto da malore in strada è stato salvato da un sovrintendente capo della Polizia di Stato in servizio alla Questura di Benevento libero dal servizio. L’agente si è trovato a transitare a bordo del suo scooter nella parte iniziale di via Vittorio Veneto e qui ha notato un nugolo di persone attorno ad un uomo, poi identificato in un settantenne, stramazzato al suolo riuscendo solo a dire che era diabetico.

A questo punto l’agente, dopo essersi qualificato e avere contattato la centrale del commissariato di Torre del Greco per chiedere l’intervento di un’ambulanza, visto anche che l’uomo peggiorava a vista d’occhio, poneva il 70enne nella cosiddetta posizione antishock per consentire maggiore afflusso sanguigno verso la testa.

Una procedura che dava i suoi frutti, visto che la vittima riprendeva progressivamente colorito. Ma quando tutto sembrava volgere per il meglio, secondo quanto riporta Il Mattino, il settantenne perdeva nuovamente coscienza: «Era diventato cianotico – racconta un presente – e nel frattempo l’ambulanza ancora non arrivava”. Da qui la decisione di Passaro di praticare un massaggio cardiaco: una manovra estrema ma che riusciva a fare riprendere l’anziano. A questo punto un’auto dei carabinieri, nel frattempo giunta sul posto, provvedeva a fare da staffetta all’ambulanza – anch’essa arrivata in via Vittorio Venento – fino al pronto soccorso dell’ospedale Maresca, dove al 70enne sono state prestate le cure del caso.