Viaggiare in USA: tutto quello che c’è da sapere

Viaggiare in USA: tutto quello che c’è da sapere

Automobile, Internet, acquisti e molto altro


Le persone che decidono di viaggiare in USA sono tante. Parecchie sono attratte dalla natura e dai grattacieli, altre dallo stile di vita e dalla cultura che permeano un ambiente estremamente diverso da quello europeo.

 

 

Tuttavia, sono ancora in pochi a conoscere le regole per entrare negli Stati Uniti d’America. Per evitare controlli interminabili e situazioni imbarazzanti, è fondamentale fare chiarezza su alcuni punti prima di partire.

 

Viaggiare in USA, i documenti per il soggiorno

 

 

 

Per entrare negli Stati Uniti d’America occorre il passaporto. Ma attenzione: contrariamente a quanto avveniva in passato, non è più necessario un documento con validità residua di almeno 6 mesi. Basta che, al momento del ritorno in Europa, non abbia raggiunto la data di scadenza.

 

 

Altro certificato indispensabile è il visto, in particolar modo per periodi di permanenza superiori a 90 giorni, per soggiorni finalizzati a lavoro o studio e per persone con precedenti penali. Per maggiori dettagli, si può prendere nota di tutti i requisiti presenti in questa pagina: https://heymondo.it/blog/viaggiare-negli-stati-uniti-requisiti/.

 

 

In alcune situazioni è utilizzabile un’alternativa al visto: si chiama ESTA, ha durata biennale e viene emesso nell’arco di 24-72 ore. Può accedere a tale opportunità chi, oltre ad avere un passaporto, non ha mai fatto viaggi in nazioni ad alto rischio terroristico.

 

Polizza sanitaria per i viaggiatori

 

Negli Stati Uniti la Sanità non è gratuita nemmeno per i cittadini: pur non essendo obbligatoria, quindi, la stipula di un’assicurazione medica è caldamente raccomandata ai turisti. La scelta è quanto mai varia, ma affidarsi a un tour operator è la soluzione più intelligente per risparmiare.

 

 

Molte compagnie, infatti, non anticipano le spese, ma le rimborsano solo a prestazione avvenuta. In questa pagina https://heymondo.it/assicurazione-viaggio/usa/ sono disponibili le informazioni per affrontare imprevisti ed emergenze nel migliore dei modi.

 

Controlli in aeroporto e alla dogana

 

 

 

In entrambi i casi, c’è un questionario da compilare. Alcune domande riguardano la disponibilità di contanti al momento dell’arrivo (mai al di sopra dei 10000 $) e la presenza di alimenti freschi nei bagagli, per i quali è vietato l’ingresso in territorio statunitense.

 

 

È permesso, invece, portare un animale domestico al seguito, purché munito di certificazioni sui vaccini e sia in buona salute. Per non protrarre i controlli più del dovuto, è caldamente consigliato arrivare con il biglietto di ritorno.

 

Automobile, Internet, acquisti e molto altro

 

 

 

Alcune norme sulla guida sono diverse rispetto a quelle previste dal Codice della Strada italiano, pertanto è opportuno preparare un memorandum con i punti da ricordare. Occorre tenere presente, poi, che certi Stati ammettono soltanto la patente internazionale, richiedibile presso la Motorizzazione.

 

 

Nessun problema, invece, in merito alla connessione dati: negli USA, la rete wi-fi è accessibile dappertutto. In alternativa, si può acquistare una sim card statunitense, ma bisogna verificare la compatibilità del formato con il proprio telefono. Altro punto importante, infine, riguarda le carte di credito per il pagamento dell’autonoleggio e dell’albergo.