Ancora una rapina ad Afragola, titolare del negozio reagisce e mette in fuga i malviventi

Ancora una rapina ad Afragola, titolare del negozio reagisce e mette in fuga i malviventi

L’ uomo, pur sotto la minaccia della pistola, probabilmente finta, e dovendo affrontare da solo i due banditi, decide di reagire e spintona via i malviventi costringendoli alla fuga a mani vuote


AFRAGOLA – Mentre il popolo del web è ancora sconvolto per la rapina choc avvenuta in una tabaccheria di Afragola, altre immagini violente fanno il giro dei social. Si tratta di un’altra rapina e sempre ad Afragola.

In diversi gruppi Facebook è stato postato il filmato delle telecamere di videosorveglianza di un negozio di telefonia, datato 9 settembre 2022, che diversi utenti hanno segnalato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, in cui si vedono dei banditi tentare l’assalto nell’esercizio commerciale. Sono in due, con il volto coperto dal casco integrale, uno fa irruzione armato di pistola e minaccia i dipendenti e l’altro prima aspetta fuori che i clienti presenti escano e poi entra con due sacchi per portare via la mercanzia. Stavolta però il colpo non va a buon fine perché il titolare, pur sotto la minaccia della pistola, probabilmente finta, e dovendo affrontare da solo i due banditi, decide di reagire e spintona via i malviventi costringendoli alla fuga a mani vuote. Come si vede dal video, il titolare eroe resta leggermente ferito al volto.

“Questo commerciante, probabilmente esasperato dalla delinquenza dilagante, ha istintivamente reagito ai banditi, anche per difendere la dipendente che, come si vede dal filmato, era stata spintonata, dimostrando davvero tanto coraggio. Speriamo che questa volta non venga abbandonato dalla gente del posto come era accaduto al titolare di un negozio di computer, sempre ad Afragola che aveva messo in fuga i rapinatori scaraventandogli contro i componenti di un PC lo scorso giugno.

Afragola ma in generale tutto il nostro territorio è succube della criminalità e la gente è spaventata ed arrabbiata. Tempo per pensare e discutere su cosa fare non ce n’è più, ora bisogna agire. Va subito varato un nuovo piano sicurezza. “- il commento di Borrelli.