Aria irrespirabile a Sant’Antimo. Prima un’auto in fiamme, poi i rifiuti: “Così ci avvelenano”

Aria irrespirabile a Sant’Antimo. Prima un’auto in fiamme, poi i rifiuti: “Così ci avvelenano”

A decine i commenti sui social da parte dei cittadini, ormai stanchi di simili situazioni


SANT’ANTIMO – E’ da ieri che sui gruppi social di Sant’Antimo, comune di provincia di Napoli, vengono pubblicate a decine le segnalazioni riguardo una puzza diffusa nell’aria. Sarebbero due, secondo molti , le cause. Proprio nella giornata di ieri, infatti, un’auto era stata data alle fiamme nei pressi di Corso Italia. Sul posto erano giunti i Vigili del Fuoco che hanno impiegato un po’ per far rientrare la situazione. Successivamente, però, l’aria è diventata del tutto tossica a causa dell’incendio di rifiuti bruciati.

Le segnalazioni sui social

“E’ puzza di plastica bruciata, l’aria è così rarefatta che brucia in gola”, si legge tra i numerosi commenti da parte dei cittadini sul gruppo Facebook “Sei di Sant’Antimo se…”. O ancora: “Prima puzza di bruciato, ora mal di testa. E’ sempre l’uomo la rovina della terra”.