Aversa, partecipa all’asta per una casa poi viene pestato per ritirare l’offerta: 3 arresti

Aversa, partecipa all’asta per una casa poi viene pestato per ritirare l’offerta: 3 arresti

Le indagini dei Carabinieri di Giugliano permettevano di appurare, altresì, che uno dei soggetti indagati, in contemporanea con la consorte, percepiva indebitamente il Reddito di Cittadinanza


AVERSA – I Carabinieri della Compagnia di Giugliano in Campania hanno eseguito l’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord in Aversa, su richiesta di questa Procura della Repubblica, di applicazione di misure coercitive nei confronti di tre soggetti gravemente indiziati, a vario titolo, di estorsione e turbata libertà degli incanti.

Nel corso delle indagini, emergeva ancora l’interferenza degli odierni indagati in ulteriori procedure di vendita all’incanto, accertandosi nello specifico che i predetti, individuati i potenziali offerenti/aggiudicatari mediante attività di pedinamento, proponevano loro accordi e compensi per revocare le offerte trasmodando in gravi pressioni intimidatorie a fronte del loro diniego.

Le indagini permettevano di appurare, altresì, che uno dei soggetti indagati, in contemporanea con la consorte, percepiva indebitamente il Reddito di Cittadinanza, accordato sulla base di false attestazioni concernenti i redditi e la residenza familiare, conseguendo un ingiusto profitto pari alla complessiva somma di circa 23.000 euro, di cui veniva disposto in via d’urgenza il sequestro preventivo.