Avvocati e Cassa di previdenza: martedì 6 settembre ad Aversa il confronto con i vertici

Avvocati e Cassa di previdenza: martedì 6 settembre ad Aversa il confronto con i vertici

Al Tribunale l’incontro: “Una Cassa non solo per far cassa”


I giovani avvocati hanno organizzato un momento di confronto per conoscere meglio il

proprio istituito previdenziale: la Cassa di Previdenza e Assistenza forense – istituita nel 1933 quale ente di diritto pubblico, poi privatizzata nel 1994 – che negli anni ha subito molteplici interventi normativi che hanno riguardato sia la sua natura giuridica che la disciplina previdenziale.

All’evento, previsto martedì 6 settembre alle ore 15:00 presso la sala convegni del Tribunale normanno, interverranno gli avvocati Valter Militi, presidente di Cassa Forense, Maria Annunziata e Camillo Cancellario, consiglieri di amministrazione dell’istituto ed Antonella Panico, delegato di Cassa Forense per la Corte di Appello di Napoli.

L’incontro, dal titolo “Una Cassa non solo per far cassa” sarà moderato dall’Avv. Mike Lubrano, past president della sezione di Napoli Nord dell’associazione italiana dei giovani avvocati (AIGA) e vedrà la partecipazione, per i saluti istituzionali, del Presidente del Tribunale di Napoli Nord Dott. Luigi Picardi, del Procuratore della Repubblica Dott.ssa Maria Antonietta Troncone, dell’Avv. Fabio Benigni, commissario straordinario dell’ordine forense di Napoli Nord, dell’Avv. Francesco Paolo Perchinunno, Presidente nazionale AIGA, dell’Avv. Roberta Giliberti, Presidente di AIGA Napoli Nord e dell’Avv. Rocco Spena, Consigliere Distrettuale di Disciplina della Corte d’Appello di Napoli.

Inoltre per tutto il giorno, a partire dalle ore 10:30, gli avvocati avranno a disposizione personale di Cassa Forense per verificare la propria posizione contributiva e chiedere chiarimenti in merito a problematiche individuali.

La Cassa Forense assicura agli iscritti il trattamento previdenziale, ma eroga anche l’assistenza attraverso provvedimenti di sostegno al reddito alla professione e alla salute, volti in particolar modo alla tutela delle categorie più deboli, come appunto le nuove generazioni di professionisti.

Oltre alle attività di cui sopra, la Cassa partecipa ad iniziative relative allo sviluppo, al consolidamento, alla qualificazione professione e culturale, alla sicurezza degli avvocati.

Le funzioni e le attività svolte dai vari organi della Cassa Forense trovano la propria esplicazione nello Statuto del 17 aprile 2015 approvato dal Comitato dei Delegati.

La Cassa Forense gode di autonomia gestionale, ma è sottoposta al controllo dei Ministeri vigilanti. In particolare il Consiglio di amministrazione gestisce il patrimonio dell’ente e ne garantisce l’equilibrio finanziario mentre il Comitato dei Delegati determina la misura delle prestazioni a favore degli aventi diritto, fissa l’entità dei contributi dovuti, stabilisce le modalità di corresponsione, nonché le sanzioni.

L’Avv. Panico – delegata uscente e nuovamente candidata per il distretto della corte di appello di Napoli alle elezioni che si terranno alla fine di questo settembre – dichiara che l’occasione sarà un momento di confronto importante, non a caso organizzato alla ripresa dell’attività giudiziaria dopo la consueta sospensione feriale, dedicato a tutti, giovani praticanti ed avvocati esperti, per confrontarsi, illustrare il lavoro svolto in questo quadriennio dal comitato dei delegati, conoscere meglio i diritti degli iscritti e le tutele che l’ente riserva in caso di assistenza.
All’incontro parteciperanno anche gli avvocati Patrizia Manna, Ugo Vernillo e gli altri colleghi del gruppo “Dignità Forense” nonché altre sigle associative forensi di S.Maria Capua Vetere e Napoli.