Bambino bullizzato a scuola dalle maestre: le insegnanti sono state trasferite

Bambino bullizzato a scuola dalle maestre: le insegnanti sono state trasferite

La mamma del bambino, insegnante nella stessa scuola, aveva scoperto e denunciato la vicenda


PAVIA – Saranno trasferite tutte in altre scuole le maestre della primaria Carducci di Pavia coinvolte nella chat di Whatsapp dove erano comparsi insulti a un alunno di otto anni (una terza insegnante aveva il contratto in scadenza ad agosto e non è stato più rinnovato). Questo accadrà anche per la mamma del bambino, insegnante nella stessa scuola, che aveva scoperto e denunciato la vicenda.

Lo raccontano La Provincia pavese e Il Giorno secondo i quali la decisione è stata comunicata dalla dirigente scolastica della Carducci durante il collegio docenti, la riunione degli insegnanti a ogni inizio dell’anno scolastico, per definire assegnazioni e altri aspetti organizzativi. Una docente era uscita del tutto “assolta” dal procedimento disciplinare mentre le altre due avevano avuto lievi sanzioni. Trasferita anche l’insegnante madre del bambino. Una decisione che la maestra considera “punitiva”. Nel frattempo, quindici famiglie degli alunni della Carducci hanno chiesto, con una lettera, il reintegro a scuola dell’insegnante uscita assolta dal procedimento disciplinare, nella classe lasciata ad aprile dopo che la vicenda era stata resa nota.
In nome della “continuità didattica”, avrebbero voluto ancora la stessa insegnante per i loro figli, dicendosi anche pronte a riconsiderare l’iscrizione alla Carducci per questo anno scolastico. Sulla vicenda sono in corso due vicende giudiziarie (ma il pm ha chiesto l’archiviazione per tre maestre) e una in procura a Milano che riguarda la mamma del bambino, indagata per accesso abusivo a un sistema informatico, il computer su cui era presente la chat.