Coltello in pugno e bambina in braccio, estorce soldi ai genitori e si oppone ai poliziotti: arrestato

Coltello in pugno e bambina in braccio, estorce soldi ai genitori e si oppone ai poliziotti: arrestato

I genitori non avendo acconsentito alla sua richiesta lui li ha minacciati


accoltellato

NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato San Giovanni-Barra, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti per la segnalazione di una lite in famiglia.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato, all’esterno di un’abitazione, un uomo, con una bambina in braccio, che in evidente stato di agitazione impugnava un coltello di cui ha tentato di disfarsi, alla vista degli operatori, lanciandolo dietro un muretto.
Gli agenti hanno recuperato il coltello e, grazie al supporto di una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale, non senza difficoltà, hanno bloccato l’uomo accertando che, poco prima, aveva chiesto dei soldi ai genitori ma, di fronte al loro rifiuto, li aveva aggrediti; inoltre, una volta accompagnato al Commissariato, ha proseguito nella sua condotta continuando ad inveire contro i poliziotti aggredendoli e minacciandoli.
Un 35enne napoletano con precedenti di polizia è stato arrestato per estorsione e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché denunciato per violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.