Coronavirus in Italia: 23.161 nuovi casi, altri 93 decessi registrati

Coronavirus in Italia: 23.161 nuovi casi, altri 93 decessi registrati

La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi – quindi molecolari più antigenici rapidi – è al 12,6% (ieri era all’11,15%)


NAZIONALE –  Nelle ultime 24 ore sono stati 23.161 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, mentre ieri erano stati 6.415. Diminuiscono/Aumentano i tamponi effettuati: 184.211, contro i 57.519 di ieri. La percentuale di positivi considerando il totale dei tamponi – quindi molecolari più antigenici rapidi – è al 12,6% (ieri era all’11,15%). Sono 93 i morti (compreso qualche riconteggio), 13 i posti letto occupati in meno in terapia intensiva rispetto a ieri. È questo il quadro che emerge dal bollettino del ministero della Salute del 13 settembre (AGGIORNAMENTI LIVE – SPECIALE). I nuovi contagi sono sparsi in tutte le regioni: in testa la Lombardia con 4.364, poi il Veneto con 2.916 (l’Emilia-Romagna non ha fornito questo dato). Sul fronte dei ricoveri – dato cruciale in questo momento per comprendere l’andamento della pandemia – i pazienti Covid in terapia intensiva sono in totale 163, con 10 nuovi ingressi, mentre nei reparti ordinari sono 3.868 (-121). L’occupazione degli ospedali continua a essere sotto controllo e i reparti non sono sotto pressione (LA SITUAZIONE IN ITALIA CON MAPPE E INFOGRAFICHE).

Vittime, tamponi e guariti

In Italia, dall’inizio della pandemia, le persone risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 22.077.601. Le vittime in totale sono 176.335, con 93 decessi segnalati nell’ultimo bollettino (ieri erano 33, compresi altri riconteggi). I guariti sono 31.699 nelle ultime 24 ore e 21.447.231 in totale. Sono invece 450.004 458.504 le persone in isolamento domiciliare (-8.500). I tamponi sono in tutto 244.203.747 – di cui 96.450.183 processati con test molecolare e 147.753.564 con test antigenico rapido -, in aumento di 184.211 rispetto al 12 settembre. Le persone testate sono finora 63.538.609, al netto di quanti tamponi abbiano fatto.

Nelle note del bollettino si legge che: la Regione Abruzzo comunica che “dal totale dei casi positivi è stato eliminato 1 caso in quanto segnalato da altra regione”; la Regione Campania segnala che “a seguito delle verifiche odierne, si evince che tre decessi registrati oggi risalgono al periodo compreso tra il 08/02/2022 ed il 02/05/2022”; la Regione Emilia-Romagna riporta che “per esigenze tecniche improrogabili di aggiornamento dell’infrastruttura informatica su cui si poggia l’elaborazione dei dati COVID-19, nella giornata odierna la Regione non elabora e trasmette i relativi dati aggregati quotidiani né il flusso dei casi individuali. Questi dati saranno recuperati e trasmessi cumulativamente domani 14 settembre (dati 13 e 14)”; la Regione Friuli-Venezia Giulia fa presente che “il totale dei casi positivi è stato ridotto di 2 a seguito di tampone molecolare negativo dopo test antigenico positivo”; la Regione Marche comunica che “i decessi registrati oggi sono n.4, è risultato un errore nel giorno 09/09/2022 che si è inserito un dato errato, il giorno 09/09/2022 erano presenti infatti 4.096 decessi, dal 9 a oggi sono aumentati di n.6 decessi”; la P.A. di Bolzano riporta che “dei 419 nuovi positivi, 3 derivano da test antigenici confermati da test molecolare”; la Regione Umbria spiega che “49 dei ricoveri non UTI appartengono ad altri codici disciplina”.
Le vittime

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute, per quanto riguarda le vittime se ne registrano:

 

42.384 in Lombardia

15.418 in Veneto

11.173 in Campania

12.042 nel Lazio

17.957 in Emilia-Romagna

12.161 in Sicilia

9.033 in Puglia

13.611 in Piemonte

10.705 in Toscana

4.102 nelle Marche

5.562 in Liguria

3.651 in Abruzzo

2.974 in Calabria

3.651 in Friuli-Venezia Giulia

2.742 in Sardegna

2.085 in Umbria

1.532 nella Provincia autonoma di Bolzano

1.593 nella Provincia autonoma di Trento

983 in Basilicata

675 in Molise

548 in Valle d’Aosta.

FONTE: SKYTG24.IT